Calcio Foggia 1920: ricomincio da… Curcio?

Il Foggia batte un colpo o forse due. Assaporato il felice ritorno del centrocampista Michele Rocca, il tifoso rossonero si prepara a degustare un’altra rentrée: Alessio Curcio. Secondo alcune indiscrezioni raccolte da Mitico channel, il fantasista beneventano avrebbe deciso di rimanere alla corte di Zdenek Zeman. Una notizia che ha incominciato a dissipare la spessa coltre di fumo sul futuro del giocatore e aperto interessanti scenari riguardanti il prossimo domani. Curcio ha ancora un anno di contratto: una situazione chiara, ma pronta a cambiare a stretto giro di posta. Non è da escludere che nei prossimi giorni arrivi la tanto attesa fumata bianca sul rinnovo.

Cifre e durata contrattuale restano chiari punti interrogativi, ma la sua presa di posizione potrebbe accelerare i tempi del tavolo di lavoro. Nel frattempo il giocatore ha iniziato ad allenarsi con il resto del gruppo. Nella sessione di ieri, Zeman lo ha schierato come esterno sinistro d’attacco. Un’indicazione significativa in ottica campionato, ma certamente non definitiva. Questo è il momento delle prove e delle considerazioni. Pensieri che ora sembrerebbero riguardare solo il campo. 

Intanto Michele Rocca ha raggiunto il ritiro in Valle d’Aosta. Queste le sue parole rilasciate ai microfoni del club. “Sono molto felice di poter indossare ancora questa gloriosa maglia – afferma il calciatore – non vedo l’ora di poter salire nuovamente i gradini dello stadio e poter, questa volta, godermi la magnifica tifoseria foggiana, che purtroppo, non ho potuto vivere appieno nella passata stagione. Forza Foggia”. Parole ricche di speranza e voglia di tornare in campo. Propositi ideali per l’intero ambiente e per lo stesso giocatore.

Uno degli assoluti protagonisti della passata stagione e già immerso nel nuovo gruppo. Stamattina infatti ha svolto la prima sessione di allenamento al fine di recuperare i giorni di ritiro perduti. Una lacuna inevitabile, ma bisognosa di un pronto recupero. La preparazione è fondamentale per ogni sportivo, ma vitale per il tecnico di Praga. Il quale, nella giornata di ieri ha ricevuto anche la visita di un altro allenatore: Karel Zeman. Il figlio del tecnico boemo è reduce da una grande stagione al Lavello col quale ha sfiorato i playoff di Serie D. L’incontro a Saint-Vincent è sicuramente un bel momento di famiglia, ma anche di confronto su quel che potrebbe essere la stagione rossonera. Ma la speranza che accumuna tutto il mondo del Foggia è una sola…

(Visualizzazioni 678, di cui 1 oggi)