Puglia, pronti a partire con la terza dose. A Foggia si inizia lunedì – Le dichiarazioni di Lopalco, l’intervista

Anche in Puglia dalla settimana prossima si ripartirà con le vaccinazioni anti-covid per la somministrazione della terza dose, così come disposto dal Ministero della Salute e come previsto dalla circolare regionale.

L’iter per i vaccini partirà dai soggetti fragili, sottoposti a trapianto d’organo solido o con marcata compromissione della risposta immunitaria.

Sull’argomento si è subito espresso l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, dichiarando che: “La terza dose in questo gruppo di pazienti è necessaria perché strumento di rinforzo della risposta immunologica che potrebbe essere insufficiente dopo le prime due dosi a causa delle condizioni di base. Per il richiamo ad altre categorie di cittadini ad alto rischio come anziani o personale sanitario aspetteremo le decisioni del ministero della salute, di concerto con le autorità internazionali. Resta l’invito al resto della popolazione che non lo avesse ancora fatto di prenotare la prima dose e di recarsi presso i centri a vaccinarsi, in modo da poter affrontare al meglio i prossimi mesi”.

Finora in Puglia sono stati somministrate 5.660.119 dosi con la migliore copertura italiana per gli over 50 (solo il 6.7% non ha ricevuto la prima dose). Il 71% dei pugliesi ha comunque completato il ciclo vaccinale e le Asl potranno rimodulare l’offerta di vaccinazione anche a “sportello” per tutti, per raggiungere la massima copertura. In Capitanata, ad oggi, l’83,1% delle persone di età superiore a 12 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino ed il 69,2% degli over 12 ha concluso il ciclo vaccinale.

A Foggia, così come in tutta la Regione, da lunedì 20 settembre partiranno le somministrazioni per le terze dosi.

A chi sono rivolte e in quali presidi ospedalieri?

Il referente malattie rare della ASL Foggia ha individuato le persone affette da immunodeficienze primitive che hanno ricevuto le prime due dosi presso i centri di cura, i medici di medicina generale e i punti vaccinali aziendali in modo da programmare la terza somministrazione nella stessa sede.

Le somministrazioni saranno disposte per i pazienti nefropatici e dializzati in cura presso i presidi ospedalieri di Cerignola e San Severo:

  • a Cerignola riceveranno la terza dose i primi 15 dei 60 pazienti già vaccinati presso la struttura;
  • a San Severo sono stati chiamati i primi 10 dei 50 pazienti che hanno già ricevuto prima e seconda dose.

In Puglia e saranno distribuite dalla Protezione civile regionale alle strutture sanitarie entro il 29 settembre 398.970 dosi di vaccini, che consentiranno sia l’avvio delle somministrazioni delle terze dosi che il proseguimento del completamento delle vaccinazioni per fascia di età.

Dichiarazioni Pieluigi Lopalco, assessore Sanità – Regione Puglia:

(Visualizzazioni 91, di cui 1 oggi)