Foggia, è ancora degrado. La denuncia di un nostro lettore

Riportiamo e pubblichiamo la segnalazione corredata di foto di un nostro lettore che lamenta le condizioni in cui versa la Villa Comunale di Foggia. Solo pochi giorni fa abbiamo raccontato lo stato di degrado di Rione Martucci (Abbandonati al degrado – La denuncia dei residenti ed il dossier fotografico – Mitico channel), alimentato dalle tante lamentele dei cittadini che abitano il quartiere. Una situazione aggravata dai notevoli ritardi delle ultime settimane per la raccolta dei rifiuti in città da parte della azienda Amiu.

Oggi siamo in pieno centro, a Foggia. Da qui arriva la segnalazione del nostro lettore che denuncia l’impossibilità per le famiglie di godere degli spazi all’aperto in Villa a causa della copiosa presenza di insetti, della chiusura del suo parco giochi e dello stato di abbandono in cui versa.

La lettera e le foto.

Buongiorno redazione, questa mattina mi sono recato in compagnia di mio figlio nella villa comunale della nostra città. Purtroppo ho constatato che il parco giochi è chiuso e la chiusura dei parchi comunali dipende dal fatto che è scaduta la convenzione per la loro gestione, non è dovuta al Covid quindi…

Chi ne fa le spese sono i cittadini più piccoli della nostra amata e bistrattata città. Inoltre l’incuria e l’abbandono di uno dei simboli di Foggia mi ha fatto davvero molto male.  Per non parlare degli Insetti che rendono il tutto davvero poco fruibile. Come possiamo riappropriarci di un così grande spazio che andrebbe tutelato e valorizzato? “

Le foto:

Per le tue segnalazioni scrivi a: [email protected]

(Visualizzazioni 414, di cui 1 oggi)

1 commento

  1. Per non parlare del fatto che tutti i pomeriggi ci sono ragazzini che vanno a farsi il bagno in quella fogna che una volta era una fontana. Ragazzini che nonostante siano stati dissuasi diverse volte dalle forze dell’ordine, non curanti delle stesse e del rischio di malattie a cui vanno incontro vi fanno ritorno puntualmente. Non se ne può più!

Comments are closed.