Calcio Foggia – Cambio denominazione, nuovo Cda e logo Satanelli a un passo

“Stiamo allestendo una squadra che ci farà divertire. Fateci lavorare in tranquillità perché stiamo costruendo da zero la formazione”. Così ha esordito il presidente Nicola Canonico nella conferenza stampa di presentazione del direttore sportivo Peppino Pavone. Presente anche il tecnico Zeman che come al solito è stato telegrafico nelle risposte. Il 24 si parte per il ritiro con 14/15 giocatori di 4/5 in prova che passeranno sotto la lente di ingrandimento del boemo e Pavone. I nuovi arrivi saranno  annunciati man mano che i contratti saranno formalizzati.

È stato precisato che in giornata è stato rescisso solo il contratto con il centrocampista Salvi e si sta trattando anche con Fumagalli e Del Prete. Il presidente ha smentito che Anelli e Gentile abbiano raggiunto l’accordo con il Seregno perché al momento sono tesserati del Foggia anche se non si sono presentati alla convocazione e hanno fatto pervenire un certificato medico.  Ha marcato visita anche il bomber della scorsa stagione, Alessio Curcio che ha inviato anche lui una certificazione sanitaria d’indisponibilità. Zeman ha detto che terrà  3-4  giocatori della vecchia rosa, non perché gli altri non siano meritevoli ma perché il Foggia ha bisogno di un ricambio e di altre motivazioni.

Il presidente Canonico ha annunciato il responsabile dell’area tecnica Emanuele Belviso, il match analyst Diego Labricciosa proveniente dal Pescara, il preparatore dei portieri Domenico Botticella e il team manager Mario De Vivo. L’organigramma è da completare e rimangono  vuote la casella del responsabile della comunicazione, dello staff sanitario e quello del settore giovanile. Sono attese a breve anche novità nella composizione del Consiglio d’Amministrazione e nell’assetto societario. Canonico ha annunciato anche con soddisfazione che è stato contattato da molti sponsor locali ed anche importanti realtà nazionali.

Novità e ottimismo anche  per l’acquisizione del logo dei Satanelli: dopo che le tre aste previste dalla procedura fallimentare sono andate deserte, sono pervenute al curatore e al giudice diverse offerte che saranno valutate dagli organi competenti. In ultimo Canonico ha rivelato che la società cambierà denominazione da Calcio Foggia a Foggia Calcio, ragione sociale alla quale i tifosi sono affezionati.           

(Visualizzazioni 1.905, di cui 2 oggi)