Ultim’ora Gino Lisa, il Presidente Venturino non le manda a dire alla vecchia dirigenza. Pronti per volare!

È comparso a sorpresa, nella mattinata di oggi, il comunicato a firma del Comitato Vola Gino Lisa che, con il suo Presidente Sergio Venturino, non le manda certo a dire e, sulla pagina social del Comitato, rivendica l’impegno ed il lavoro fatto, ed ancora in atto, per la ripresa dei voli da e per Foggia a partire dal prossimo 15 luglio.

Nella comunicazione Venturino non risparmia qualche attacco alla vecchia dirigenza di Aeroporti di Puglia che ritiene responsabile di colpevole inerzia per la mancata attivazione dell’aeroporto foggiano.

“In passato non c’è stata collaborazione con loro ma oggi – l’attuale dirigenza di Aeroporti di Puglia – sta dimostrando interesse ed attenzione verso i nostri progetti aeroportuali e sta lavorando per il Gino Lisa, confido in loro per una sempre più attiva collaborazione in questo importante processo di cambiamento che consentirà a Foggia di ripartire”, ci riferisce Venturino.

Il Presidente del Comitato Vola Gino Lisa chiede, altresì, maggiore ottimismo e fiducia. E la partecipazione di tutti perché, si legge: “La Capitanata, come il Molise, la Basilicata e non solo, necessitano di infrastrutture di mobilità, per aiutare lo sviluppo economico, indispensabile per ottenere un ambiente più vivibile”.

In foto il Presidente del Comitato Vola Gino Lisa, Sergio Venturino

Premesso che la vecchia dirigenza di AdP – Aeroporti di Puglia di sicuro:

– non si è mai ammazzata per lo sviluppo del Gino Lisa, e questo non lo si può negare

– non abbia mai investito alla pari di Bari e Brindisi, e questo non lo si può negare

che la città di Foggia abbia:

– ceduto il Gino Lisa, e questo non lo si può negare

– costruito tanto intorno al Gino Lisa, e questo non lo si può negare

– fallito con la Federico II, e questo non lo si può negare

– che tutti gli eletti ad ogni livello della Capitanata, salvo pochissime eccezioni, non abbiano mosso un dito per il Gino Lisa, e questo non lo si può negare

Adesso, però, parliamo del futuro:

– dal 15 luglio 2021 per la prima volta abbiamo una pista decente, dove anche i voli low cost possono operare

– dal 15 luglio, e dopo una pandemia, non possiamo pensare che operino diverse compagnie con diverse destinazioni. Noi partiamo adesso e quindi rappresentiamo un rischio imprenditoriale, ed è per questo che dovremo saper gestire il periodo di avviamento

– dal 15 luglio potranno atterrare i voli charter che sono poi i voli che creano i flussi su di uno scalo

– dal 15 luglio potranno operare aerei privati e aerei taxi

– dal 15 luglio potrà operare l’aereo ambulanza di Alidaunia, oggi a Pescara

– dal 15 luglio il Gino Lisa sarà sede della protezione civile, palazzina già ristrutturata

– entro il 15 luglio sono certo che conosceremo il nome della prima compagnia che opererà su Foggia e quasi certamente per la linea Foggia-Milano.

– dal 15 luglio ci sarà chi si preoccuperà di promuovere il nostro aeroporto

Chiedo a tutti, ottimismo, non ci sono paragoni da fare con il passato. Non serve pessimismo, serve chi partecipa, chi collabora in ogni modo possibile. La Capitanata, il Molise, la Basilicata e non solo, necessitano di infrastrutture di mobilità, soprattutto per aiutare lo sviluppo economico, indispensabile per ottenere un ambiente più vivibile.

Il Gino Lisa non è un’opzione ma è un obbligo!

Grazie!”

Sergio Venturino – C VGL

(Visualizzazioni 4.144, di cui 1 oggi)

2 commenti

  1. Una risposta a chi in questi luoghi ha sempre remato comtro il funzionamento di un aeroporto civile. I rematoti del luogo.

  2. Spero non rimangano solo parole! Io vivo in Piemonte e non è normale doversi fare 11 ore di viaggio quando avremmo la possibilità di raggiungere Foggia in un ora e mezza scarsa!
    Attendo fiduciosa!
    Alessandra

Comments are closed.