Il Comitato VolaGinoLisa chiude i battenti. Prende vita Mondo Gino Lisa: la maggioranza dei soci si schiera con Venturino.

“... il Comitato VolaGinoLisa è da considerarsi estinto, e pertanto ogni altra azione fatta da chiunque a titolo del Comitato Vola Gino Lisa è illegittima e fuori legge, incluse convocazioni del Consiglio direttivo e delle Assemblee dei soci. (…) Il Comitato Mondo Gino Lisa, al quale per continuità hanno già aderito come soci molti dei componenti del Consiglio Direttivo del Comitato VolaGinoLisa, e la cui porta è aperta a chiunque voglia continuare la lotta per mantenere in vita l’aeroporto Gino Lisa ma con strumenti adeguati alla mutata situazione dei fatti, OGGI rappresenta infatti l’opportunità più adatta per sostenere lo sviluppo dell’aeroporto Gino Lisa e di tutto il territorio con lo stesso spirito e la stessa forza degli anni passati” è, in sintesi, quanto si legge in un comunicato molto dettagliato a firma della Maggioranza Assoluta dei Consiglieri del Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa.

Alcuni giorni fa (11 gennaio) erano giunte le dimissioni del Presidente del Comitato VolaGinoLisa, Sergio Venturino, che aveva annunciato di essere passato alla guida di Mondo Gino Lisa, associazione nata nel 2013 e lasciata volutamente in quiescenza (l’articolo lo trovi qui). Nel documento di oggi si legge che le dimissioni di Venturino sono state “… rassegnate in data 5 gennaio 2023 per insanabili attriti con due consiglieri”. Da qui la polemica che ne era scaturita.

Il documento di oggi tende a chiarire quanto accaduto e a dare nuovo slancio all’operato di Mondo Gino Lisa e del suo Presidente Sergio Venturino.

Riportiamo integralmente il comunicato diramato oggi.

“A vantaggio dei Soci, per la documentata comprensione di quanto effettivamente accaduto, cerchiamo di dare un po’ d’ordine alle cose.
Partiamo dallo Statuto del Comitato Vola Gino Lisa la cui copia è consultabile da tutti sul sito
www.volaginolisa.it
“Art. 2 – Scopo/Oggetto
Il Comitato ha un unico scopo-oggetto, cioè quello di costituire un presidio permanente ma a tempo limitato, in difesa dello scalo aeroportuale di Foggia, attualmente denominato ed individuato nel “Gino Lisa”, con sede al Viale degli Aviatori. In particolare il Comitato si batte:
– per il diritto del cittadino dell’intera provincia di Foggia a godere dell’immediato ripristino del servizio
di trasporto aereo sul suo proprio territorio;
– lo sviluppo infrastrutturale dello scalo, consistente nell’allungamento dell’attuale pista di volo;
– per potenziare quel diritto e renderlo effettivo e vantaggioso;
– per indirizzare Aeroporti di Puglia o chi per essa a reinvestire almeno il 50% delle utility di eventuali
installazioni realizzate sul sedime aeroportuale.
Pertanto l’attività del Comitato ha durata fino al raggiungimento degli obiettivi su espressi.”
Attualmente è oggettivamente acclarato che “il ripristino del servizio di trasporto aereo sul suo proprio
territorio” e “lo sviluppo infrastrutturale dello scalo, consistente nell’allungamento dell’attuale pista di volo” sono obiettivi raggiunti.
Pure da ultimo, il diritto del cittadino dell’intera provincia di Foggia a godere del servizio di trasporto aereo sul suo/proprio territorio è stato reso “effettivo e vantaggioso” in quanto:
1) i voli con Milano sono decollati da oltre 3 mesi in maniera continuativa ed impeccabile per qualità
del servizio, affidabilità e puntualità da parte della Compagnia Aerea Lumiwings;
2) dal 2 dicembre 2022 è stato aggiunto anche il collegamento con Torino;
3) dal 10 gennaio 2023, il martedì, da Foggia si può anche andare e tornare da Milano in giornata;
4) Lumiwings sta investendo sul nostro aeroporto risorse come nessun’altra compagnia aerea ha mai fatto prima d’ora, basti guardare:

  • che ha la base su Foggia;
  • che ha assistenza e ricambi su Foggia;
  • che recentemente ha pubblicato avviso per la formazione e l’assunzione di personale di volo,
    offrendo così una grande opportunità di lavoro qualificato al territorio foggiano;
  • che ha aperto alla vendita di altri due collegamenti con le città di Verona e Catania;
    pertanto anche questo ulteriore obiettivo risulta raggiunto.

L’ultimo punto “indirizzare Aeroporti di Puglia o chi per essa a reinvestire almeno il 50% delle utility di eventuali installazioni realizzate sul sedime aeroportuale” è oggi inattuabile in quanto con la ripresa dei voli, sul sedime aeroportuale, non è più possibile realizzare nulla.
Pertanto, essendo oggettivamente accertato che lo scopo sociale è stato raggiunto per i primi punti (ripristino del servizio di trasporto aereo, allungamento della pista di volo, servizio di trasporto aereo effettivo e vantaggioso) e, per quanto sopra detto, la non attuabilità per l’ultimo (“indirizzare Aeroporti di Puglia o chi per essa a reinvestire almeno il 50% delle utility di eventuali installazioni realizzate sul sedime aeroportuale”), l’attività del Comitato Vola Gino Lisa cessa automaticamente, oltre che per previsione statutaria (art. 2) anche per Legge, in quanto secondo quanto previso dall’art. 42 del Codice Civile, le cause estintive del comitato sono:
1) insufficienza dei fondi raccolti al perseguimento dello scopo;
2) inattuabilità dello scopo;
3) avvenuto raggiungimento dello scopo;
NEL CASO CHE CI RIGUARDA, c’è stato il raggiungimento dello scopo per i primi punti, come previsti dallo Statuto del Comitato Vola Gino Lisa, e l’inattuabilità dello scopo per l’ultimo dei punti previsti dallo Statuto.
Pertanto il Comitato risulta estinto senza il passaggio per l’assemblea dei soci – in quanto non previsto nè dalla Legge e nè dallo Statuto – a differenza dei casi di scioglimento anticipato invece previsti dallo Statuto.
Assodato questo, SERGIO VENTURINO, Presidente del Comitato Vola Gino Lisa, ha dato le dimissioni da tale comitato, in maniera tale da potere ancora contribuire a FAR CRESCERE TERRITORIO ed AEROPORTO, dopo che il Comitato VolaGinoLisa aveva raggiunto il suo scopo sociale e da Statuto non poteva fare altro, ed HA RITENUTO DI DOVER CONTINUARE AL MEGLIO LA MISSIONE INTRAPRESA, ALLA GUIDA DI MONDO GINO LISA, il cui scopo sociale (“ART. 4 – FINALITA’ Il comitato intende perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale e civile come previsto dalla norma di cui all’art. 10 D. Lgs. 4 dicembre 1997, n° 460. Tale finalità sarà realizzata attraverso l’intervento diretto dei promotori riguardo l’Aeroporto Civile di Foggia, denominato “Gino Lisa”, codice IATA “FOG”, al fine di promuovere il suo sviluppo al servizio della comunità e del territorio circostante. Tutte le attività intraprese dovranno essere autonome e svincolate da qualsiasi interesse politico o partitico. (…). L’attività prevalente sarà il favoreggiamento dei contatti e della collaborazione tra le Autorità e gli Enti, pubblici e privati, preposti alla sua gestione, e la diffusione della cultura del volo nella Capitanata e zone limitrofe.”) ha natura ben più ampia rispetto a quello, limitato, del Vola Gino Lisa. Così diventa possibile continuare il lavoro a vantaggio esclusivo dell’aeroporto “Gino Lisa”, potendo interagire, nell’ambito di uno scopo sociale più ampio, mediante attività, progetti, metodiche e strumenti che erano oggettivamente al di là delle possibilità strutturali del Comitato Vola Gino Lisa.
Raggiunto lo scopo sociale del Comitato Vola Gino Lisa, lo sviluppo completo e duraturo di un aeroporto richiede anche ben altre cose da realizzare, oltre che la pista e la ripresa stabile dei voli.
Oltretutto, per fare un po’ di storia, dopo l’interruzione nel 2011 dei voli sullo scalo di Foggia, il Comitato Vola Gino Lisa nacque proprio come costola del Comitato Mondo Gino Lisa (si noti anche l’assonanza dei nomi!), al fine di intraprendere un’azione specifica e temporanea (il suo scopo sociale, appunto!) per l’allungamento della pista e la conseguente ripresa dei voli.
V’è infine da dire che la decisione presa da Sergio Venturino, oggi Presidente di Mondo Gino Lisa, di
continuare con Mondo Gino Lisa l’attività per lo sviluppo dell’aeroporto di Foggia a servizio della collettività, è stata da subito condivisa e supportata dalla stragrande maggioranza del Consiglio Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa in quanto, dopo le DIMISSIONI DI SERGIO VENTURINO rassegnate IN DATA 5 GENNAIO 2023 PER INSANABILI ATTRITI CON DUE CONSIGLIERI, è subentrato nelle funzioni di Presidente il Vice Presidente Angelo Stilla, che in data 7 gennaio 2023 ha sottoscritto un documento, poi controfirmato da 12 consiglieri (su un totale di 15) con il quale, constatato che lo scopo sociale del Comitato VolaGinoLisa era stato pienamente raggiunto, accertava tale fatto quale causa di estinzione del Comitato, con la conseguente cessazione delle sue attività.
Era stato già programmato che tutti i passaggi sopra riportati sarebbero stati comunicati ai soci ufficialmente, per assoluta e piena trasparenza, martedì 10 gennaio 2023 con l’invio di un’e-mail informativa.
Purtroppo, in data 9 gennaio 2023 il consigliere Maurizio Gargiulo (uno dei tre assieme agli altri due Marcello Sciagura e Maria Guglielmi, che non condividevano l’aver raggiunto gli obiettivi statutari del Comitato VolaGinoLisa), inviava di sua iniziativa al Vice Presidente Angelo Stilla, facente funzioni di Presidente, una missiva con oggetto “richiesta di convocazione del Consiglio Direttivo e/o dell’Assemblea Straordinaria dei Soci, riferimento artt. 14 e 20 Statuto, nonché art. 1 (Vicepresidente) del Regolamento – Cariche Sociali Contestuale diffida”.
Il suo contenuto – una “DIFFIDA” – era ritenuto dal Presidente reggente Angelo Stilla altamente offensivo, a tal punto da costringerlo a dare le dimissioni dal suo incarico.
Va specificato che nel documento sottoscritto il 7 gennaio 2023 dal Presidente Reggente Angelo Stilla, poi
controfirmato da 12 consiglieri su 15, si constatava soltanto che lo scopo sociale del Comitato Vola Gino Lisa era stato pienamente raggiunto (come su esplicato), e semplicemente si accertava tale fatto quale causa di estinzione del Comitato ai termini di legge, con la conseguente cessazione delle sue attività. Tale documento, però durante il giro firma via email con cui veniva sottoposto ai consiglieri, si bloccava nelle mani di uno dei tre rimanenti che ancora doveva visionarlo e controfirmarlo. Il tutto secondo una cronologia di passaggi che prevedeva nel Consigliere Gargiulo l’ultimo anello della catena di firma.
La Diffida fatta e le conseguenti dimissioni del Presidente Reggente hanno poi portato al blocco definitivo
della circolazione del documento agli ultimi due consiglieri rimasti.
Questi i fatti documentati. Il resto è cosa nota:
a) l’annuncio ufficiale di Sergio Venturino del suo passaggio a Presidente di Mondo Gino Lisa,
b) l’ingiustificato polverone mediatico nutrito di imprecisioni e di false verità sollevato poi dal consigliere
Maurizio Gargiulo che oggi, all’interno del Consiglio Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa, non ha potere
alcuno di rappresentanza sociale e men che meno di rappresentanza del Consiglio Direttivo.
Il Comitato Mondo Gino Lisa, al quale per continuità hanno già aderito come soci molti dei componenti del Consiglio Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa, e la cui porta è aperta a chiunque voglia continuare la lotta per mantenere in vita l’aeroporto Gino Lisa ma con strumenti adeguati alla mutata situazione dei fatti, OGGI rappresenta infatti l’opportunità più adatta per sostenere lo sviluppo dell’aeroporto Gino Lisa e di tutto il territorio con lo stesso spirito e la stessa forza degli anni passati.
Per tutto quanto su detto, allo stato di fatto e di diritto, ad oggi il Comitato Vola Gino Lisa è da considerarsi estinto, e pertanto ogni altra azione fatta da chiunque a titolo del Comitato Vola Gino Lisa è illegittima e fuori legge, incluse convocazioni del Consiglio direttivo e delle Assemblee dei soci.
Foggia, 17 gennaio 2023
La Maggioranza Assoluta dei Consiglieri del Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa”.

La redazione si rende disponibile ad ospitare eventuali precisazioni e chiarimenti delle parti coinvolte e citate nel comunicato sopra riportato.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *