L’avversario di turno: Delfino Pescara 1936

Il Foggia si appresta ad affrontare uno tra gli avversari più quotati del campionato, il Pescara che punta senza dubbio ad arrivare sul podio al termine del torneo.

La formazione guidata da Colombo, distintosi per gli ottimi risultati ed il bel gioco espressi nel corso della passata stagione alla guida del Monopoli, è un ottimo mix tra elementi di categoria e giovani promettenti.

Accanto a gente di comprovato affidamento come i difensori Brosco, Boben e Cancellotti, i centrocampisti Palmiero, Crecco e Mora e gli attaccanti Lescano e Cuppone, il Pescara sta mettendo in mostra ottimi giovani che potrebbero esplodere nel prossimo futuro.

Ragazzi come il portiere Plizzari, quello più affermato tra i giovani biancoazzurri, essendo un perno della Nazionale Under 21 che con ogni probabilità costringerà Colombo a schierare Sommariva proprio nel match di sabato, i centrocampisti Milani, Kraja e Gyabuaa ed il giovanissimo esterno offensivo Delle Monache (17 anni), stanno trovando molto spazio in questo avvio di campionato e stanno ripagando a suon di belle prestazioni il tecnico Colombo.

Il Pescara occupa attualmente la quarta posizione con 9 punti, assieme alla Juve Stabia, avendo ottenuto 3 vittorie ed una sconfitta nello scontro diretto con il Crotone, per un totale di 4 gol fatti e 2 subiti.

Nel corso dell’ultima partita, i ragazzi di Colombo hanno conseguito un successo di misura (1 a 0) sul campo della Viterbese, grazie ad una rete di capitan Mora.

Ecco l’undici sceso in campo:

Plizzari tra i pali, Saccani, Cancellotti, Brosco e Milani in difesa, Mora, Palmiero e Gyabuaa a centrocampo mentre in avanti Kolaj e Cuppone hanno agito alle spalle dell’argentino Lescano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.