Emergenza idrica al Centro-Nord ma tanti sono i problemi anche al Sud

Piemonte, Lombardia e Veneto a secco. Corsi d’acqua prosciugati e Comuni del Piemonte costretti ad annunciare misure di razionamento dell’acqua. E il Sud come se la passa? Se ne è parlato nel corso del Webinar online organizzato da Merita con Utilitalia dal titolo “Acqua per un Sud senza emergenze – Un sistema più resiliente per la sicurezza degli approvvigionamenti”.

Il Presidente di Acquedotto Pugliese Domenico Laforgia nel suo intervento introduttivo ha ricordato come la “Regione Puglia ha risolto storicamente l’annoso problema con la legge  23 settembre 1920 che ha istituito l’Acquedotto Pugliese, un Ente al quale i cittadini pugliesi sono particolarmente affezionati proprio per l’impatto sulla qualità della vita che ha avuto in questi territori. In questi giorni “l’emergenza idrica è soprattutto al Nord, ma anche noi abbiamo delle preoccupazioni che sono legate agli invasi che non sono gestiti con la giusta attenzione che meriterebbero un intervento governativo che garantisca il nostro futuro, altrimenti anche noi andremo in crisi e avremo problemi di siccità.

Uno dei dati maggiormente preoccupanti , secondo le rilevazioni Istat, è quello relativo alle perdite delle reti idriche nazionali. Lo spreco di 4,5 miliardi di metri cubi di acqua potabile (la sola Sicilia disperde il 50,5% dell’acqua immessa in rete), risulta evidente e l’acqua stia diventando sempre più un bene a rischio, che può essere salvato solo grazie a investimenti considerevoli soprattutto sulla rete.

L’efficienza delle infrastrutture idriche soprattutto al Sud avrebbero bisogno, oltre alla naturale manutenzione, di interventi massicci e di profondo rinnovamento.

Abbattere il Water Divide: ecco la scommessa del Mezzogiorno

Secondo l’Astrid (la Fondazione per l’analisi, gli studi e le ricerche sulla riforma delle istituzioni e sull’innovazione nelle amministrazioni pubbliche), l’85% delle procedure di infrazione emesse dalla Comunità europea nei confronti dell’Italia in tema di acqua riguardano proprio le regioni del Sud. Carenza di depuratori, inefficienza dei sistemi fognari, difficoltà nello smaltimento dei fanghi e inadeguatezza delle dighe, sono le problematiche più frequenti cui si assiste nella maggior parte delle regioni del Mezzogiorno.

Water Divide, gestione degli invasi e realizzazione degli impianti di depurazione tree aspetti sui quali occorre lavorare con urgenza al Sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.