Canonico: “Forti perdite economiche, ma sul mercato ci saremo”

Torna a parlare Nicola Canonico, presidente del Foggia e lo fa a tutto campo, senza mezzi termini. Inizia dalla questione penalizzazione e si dice parzialmente contento per la restituzione dei due punti. “Fra qualche giorno il nostro legale, Eduardo Chiacchio, preparerà il ricorso al Collegio di Granazia del Coni per vedere di ottenere qualche punto indietro. Sul calciomercato in corso ha detto chiaramente: ”Il Foggia non è fermo. Stiamo operando per migliorare l’organico. Il mercato di riparazione è molto difficile, specie quando miriamo a giocatori di serie B che puntano a mantenere la categoria. Prenderemo un terzino, una mezzala e un paio di esterni d’attacco. Per il centrale difensivo abbiamo Markic che non ancora si riprende dall’infortunio. Il giocatore ha un contratto ancora di un anno e mezzo. Se dovesse andare via, prenderemo un sostituto”.

Una buona notizia arriva però dall’infermeria e riguarda Garattoni il cui infortunio risulta meno grave del previsto.  La parte nevralgica della conferenza stampa è stata dedicata alla situazione economica del club. “Ho scoperto un sacco di debiti di cui non c’era evidenza contabile. Ogni giorno arrivano soggetti con contratti sottoscritti dalla passata gestione che ci chiedono di onorarli. I debiti sono notevoli e non mi aspettavo di trovarne tanti. Sapevo che si trattava di esposizioni  per un milione e 400.000 euro mentre il bilancio che ci apprestiamo ad approvare si attesterà  su circa due milioni e 700.000 mila euro di perdite. Nei giorni scorsi c’è stato un consiglio di amministrazione in cui abbiamo deliberato  un finanziamento soci di 600.000 euro per affrontare le scadenze contributive e nei confronti di fornitori. I soci di minoranza dovranno mettere mano al portafogli. In caso non versassero farò fronte io ”.

Un Canonico determinato sugli aspetti finanziari e polemico nei confronti dei soci di minoranza che se non partecipassero al ripianamento delle perdite potrebbero trovarsi senza quote societarie. In conclusione della conferenza Canonico ha parlato anche della questione dei seggiolini della tribuna est per la quale si aspettano notizie precise dal Comune. Per la vicenda della possibile acquisizione del marchio dei Satanelli all’asta fallimentare  il presidente ha precisato che non ci sono novità e che il club ha dato priorità ad altre questioni.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.