Terze dosi a università, scuola e forze dell’ordine. Pronto potenziamento hub. E a Vieste: open day senza prenotazione

Sono partite già da mercoledì, in Puglia, le vaccinazioni con terza dose anticovid alle Forze dell’Ordine, un altro passo importante di questa campagna vaccinale che sta coinvolgendo anche il personale di scuola e università, i centri specialistici di cura per i cittadini più fragili, gli hub vaccinali su tutto il territorio.

Riteniamo che il green pass, quindi il vaccino, sia l’unico strumento per contenere la diffusione del contagio”, ha dichiarato il Rettore della Università di Foggia Pierpaolo Limone, “come istituzione intendiamo agevolare e incentivare tutte le iniziative per la lotta al Covid-19. Il sostegno da parte dell’Università sarà sempre più concreto e tangibile con i numeri delle vaccinazioni. Abbiamo intenzione di continuare la didattica in presenza e pertanto rafforzeremo ogni giorno il nostro invito alla vaccinazione”.

Il potenziamento della campagna vaccinale cresce proporzionalmente al ritmo delle prenotazioni, che sono più che triplicate negli ultimi giorni: la media giornaliera delle prenotazioni di dosi booster nella settimana dal 15 al 21 novembre è stata di 6.215 al giorno e la media giornaliera delle prenotazioni nel corso dei primi giorni di questa settimana (22-25 novembre, ore 14) è aumentata esponenzialmente, raggiungendo quota 19.053.

dichiarazione dott.ssa Valente (medico Polizia)

(in foto gli scatti dei vaccini al personale universitario pugliese)

Il Governo ha ascoltato le nostre richieste”, spiega la nota a firma della Regione Puglia, “spingere le persone a vaccinarsi significa limitare il numero delle vittime e tutte le conseguenze della pandemia dal punto di vista sanitario ed economico”.

In queste ore, aggiunge il direttore del Dipartimento Salute della Regione Vito Montanaro, stiamo ulteriormente potenziando le agende per le prenotazioni e il personale sanitario impegnato nella campagna vaccinale. È un work in progress anche in vista del progressivo allargamento della platea di persone che possono accedere alla terza dose”.

I numeri dei vaccini a Foggia

Sono 938.708 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale anti COVID. Ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’88,2% delle persone di età superiore a 12 anni; ha ricevuto la seconda dose il 78,3% degli over 12. Attualmente hanno ricevuto la dose di richiamo 38.425 persone di cui 9.654 operatori sanitari, 748 operatori scolastici, 786 ospiti di strutture sanitarie e socio-sanitarie residenziali e semiresidenziali.

A Foggia, lunedì, il servizio Farmaceutico effettuerà la prima consegna destinata alla Polizia di Stato di Foggia che provvederà alle somministrazioni autonomamente, con l’ausilio dei propri medici e presso le proprie strutture. Gli operatori delle altre forze armate saranno vaccinati, invece, presso le postazioni vaccinali della ASL Foggia. Si parte già oggi con la Guardia di Finanza di Vieste. Mentre domani, 27 novembre, a Vieste, open day (accesso a sportello, senza prenotazione) dell’hub “Palestra Istituto Delli Santi” secondo la seguente programmazione:

ore 15,00-16,00, over 80;

ore 16,00-17,00, età 50-79 anni;

ore 17,00-18,00, under 50.

La Direzione della ASL Foggia, inoltre, sta organizzando sedute vaccinali dedicate agli operatori scolastici. La prima seduta straordinaria, dedicata al mondo della scuola, è stata programmata per domani 27 novembre, presso l’hub della Fiera di Foggia, dalle ore 14,00 alle ore 19,00.

Report vaccini Policlinico Riuniti

Da lunedì 22 a mercoledì 24 novembre, presso gli ambulatori della UOC Igiene universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, sono state vaccinate 1,226 persone con una dose di richiamo anti SARS-CoV-2: 96 con condizioni di vulnerabilità e 15 caregiver, 314 operatori sanitari, 44 operatori scolastici, 610 adulti di 60 anni di età e più e 147 tra 40 e 60 anni.