Foggia-Taranto. Mister Laterza: “Per noi Foggia è un banco di prova per dimostrare quanto valiamo”

Siamo alla vigilia di Foggia-Taranto e arrivano puntuali le dichiarazioni di Mister Giuseppe Laterza, tecnico degli jonici. Mitico Channel, come di consueto, era presente conferenza stampa pre-gara.

Prima domanda sull’importanza della partita, che è anche un derby: “Abbiamo nuovamente la possibilità di entrare in campo a distanza di pochi giorni e questo per noi è fondamentale perché possiamo confrontarci contro una squadra forte dopo la bella vittoria di mercoledì scorso in cui abbiamo dimostrato, nonostante la giovane età dei calciatori, di saper portare a casa il risultato in rimonta. Il derby è importante e ora voglio vedere tutto l’entusiasmo dei ragazzi nell’andarsi a giocare questa partita contro una grande squadra. Siamo pronti e vogliamo giocarcela bene”.

Classica domanda su Mister Zeman e sulle emozioni che si provano nell’affrontarlo: Da parte mia c’è tanto entusiasmo anche soltanto a stringere la mano ad un personaggio di così grande spessore. Zeman ha fatto la storia del calcio italiano; posso confrontarmi con lui, quindi la voglia di far bene è tanta. Quanto al Foggia sappiamo tutto ma alla fine non sappiamo nulla perché è una squadra che sa sempre metterti in difficoltà. Ci vorrà tanta concentrazione ed entusiasmo perché è un incontro che ci metterà nelle condizioni di confrontarci contro un allenatore di valore, una squadra di qualità, in uno stadio importante”.

Una puntualizzazione sugli accorgimenti tecnici e sul modulo da adottare visto che le due squadre potrebbero trovarsi a giocare a specchio: “È una partita in cui è fondamentale giocare bene tecnicamente e avere tanta concentrazione in tutti i momenti della gara perché il Foggia è una squadra che ti sa portare fuori posizione e ti sa attaccare negli spazi intermedi, soprattutto alle spalle delle linee. Sappiamo bene che sarà una partita difficile, ma da parte nostra non vogliamo star lì ad aspettare loro. Vogliamo proporre il nostro gioco e la tecnica risulterà importantissima. Non ho deciso ancora la formazione, ma in base agli elementi che scenderanno in campo sceglierò anche il modo di giocare”.

Il Foggia è una squadra che crea tanto, ma che allo stesso tempo può lasciare degli spazi che possono essere sfruttati. Il riferimento in particolare è alla partita contro il Palermo in cui i rosanero sono riusciti a recuperare palla a centrocampo e a sfruttare le ripartenze facendo male al Foggia. Quanto sarà importante allora per il Taranto essere lucidi dopo aver recuperato palla per fare poi le giocate giuste? “Ci vorrà tanta velocità di pensiero perché il Foggia non appena perde palla cerca immediatamente di riconquistarla. Noi dobbiamo leggere correttamente la gara ed essere bravi ad attaccare gli spazi. Dobbiamo avere dinamicità e coraggio, essere propositivi e non star lì ad aspettare il Foggia. Sarà un banco di prova importante per noi e spero che i ragazzi se la giocheranno con tanto entusiasmo e tranquillità”.

Quanto alla formazione che si presenterà allo Zaccheria: “In campo scenderà la migliore formazione possibile, indipendentemente dall’età, ovvero chi sta meglio fisicamente e chi ha dimostrato in questo momento di avere determinazione, carattere, voglia e atteggiamento giusto. Non dirò la formazione ma ce l’ho bene in mente. Di certo, sarà la migliore formazione possibile”.

A questo punto si è inserita la redazione di Mitico Channel, assieme ai giornalisti locali, chiedendo del giovane Antonio Santarpia, gioiello del Taranto: “Santarpia ha fatto sicuramente bene nelle ultime due uscite. Prima non era nelle condizioni per scendere in campo perché fisicamente stava facendo fatica, mentre adesso è pronto, ha lavorato tanto e l’ha dimostrato nel derby contro l’Andria. Domani di sicuro sarà della gara, non so se dall’inizio o a partita in corso. Per noi è un valore aggiunto, soprattutto ora che è tornato nella migliore condizione”.

E ancora Mitico che, facendo riferimento al fatto che il Taranto dei suoi 16 punti ne ha conquistati appena quattro in trasferta, ha chiesto come Mister Laterza avesse preparato i suoi in vista della gara contro il Foggia: “Questi sono numeri che alla fine dimostrano che fuori casa abbiamo sbagliato qualcosina. Mi riferisco in particolare a Pagani in cui potevamo fare meglio. Ora abbiamo la possibilità di dimostrare che questa squadra può fare bene sia in casa che fuori e può giocare con il piglio di chi non ha assolutamente timore di niente e nessuno. L’abbiamo fatto a Catanzaro ma ci non è andata bene perché abbiamo fatto degli errori che ci hanno portato ad una sconfitta pesante. Il Taranto ha tutte le qualità per andare fuori casa e giocarsi la partita al massimo. Lo deve fare con tanta tranquillità, ma soprattutto con tanta determinazione e voglia d’imporsi. La mia è una squadra di giovani, con un’età media molto bassa, ma con una mentalità vincente da grande squadra”.

Clicca qui per visualizzare il video integrale della conferenza stampa.

(Visualizzazioni 452, di cui 1 oggi)