Da Latina: “Contro il Foggia di Zeman sarà una battaglia”

Vigilia di Latina-Foggia e consueta conferenza stampa di Mister Di Donato che, nonostante la squalifica per una gara effettiva comminatagli dal Giudice sportivo, non si è voluto sottrarre alle domande di rito da parte dei giornalisti.

Come ogni settimana la redazione di Mitico Channel ha seguito on line le dichiarazioni pre-gara del tecnico, che guarda alla sfida contro il Foggia come un banco di prova per vedere a che punto sono nella preparazione, soprattutto se si considera che il Latina è entrata a far parte del torneo solo a inizio agosto in quanto ripescata.

“La squadra deve giocare a calcio e divertirsi, non può pensare a difendersi e accettare passivamente il predominio avversario. Noi dobbiamo essere in grado di gestire le situazioni e giocare, a prescindere da chi andremo ad affrontare” – queste le prime parole di Di Donato.

Quanto alla domanda diretta sul Foggia di Zeman, dopo aver abbozzato un sorriso beffardo, ha proseguito: “Il Foggia è una squadra che ti fa giocare fino ai tre quarti del campo per cercare di crearsi gli spazi dietro e sfruttare gli errori dell’avversario. Una volta che sbagli loro vanno in verticale e attaccano con più uomini. Dobbiamo essere bravi a cercare noi l’imbucata per poi ripartire a campo aperto”.

In sintesi, contro il Foggia del boemo il Latina promette di avere un atteggiamento propositivo, tipico di una squadra che gioca in casa e che su questo deve assolutamente costruire la propria forza.

Rispetto alla trasferta di Avellino sono recuperati alcuni calciatori: Rossi, Amadio, in rosa al Partenio solo per far numero, Barberini, che era squalificato, e Rosseti che ha finalmente iniziato ad ingranare. Quanto a Jefferson, che ha accusato un leggero affaticamento, si deciderà domani se sarà in partita.

Pronti a scommetterci che ci sarà anche lui…

(Visualizzazioni 320, di cui 1 oggi)