Rapine a Foggia, beccati! Traditi dalle immagini delle telecamere -Il video

Sono stati arrestati oggi dalla Polizia di Foggia i responsabili delle rapine messe a segno il 15, il 17 ed il 26 febbraio scorso. Gli arrestati, traditi dai video di sorveglianza presenti all’interno degli esercizi commerciali, hanno usato sempre lo stesso “modus operandi”.

Le rapine si sono ripetute all’interno di un supermercato e di una tabaccheria, i malfattori una volta all’interno delle attività commerciali, con il volto coperto da passamontagna, hanno minacciato i titolari con una pistola, poi rivelatasi “scacciacani”, e si sono fatti consegnare l’incasso della giornata dai proprietari.

In particolare, nel corso della rapina avvenuta il 15 febbraio scorso: uno dei tre arrestati, ha esploso, a scopo intimidatorio, diversi colpi a salve.

Le indagini, coordinate e dirette dalla locale Procura della Repubblica di Foggia, ha dato oggi esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei tre rapinatori, rispettivamente di 21, 22 e 23 anni anni, tutti con precedenti penali.

L’articolata attività investigativa, svolta dalla squadra mobile di Foggia e corroborata dalle immagini riprese dai sistemi di video – sorveglianza, ha consentito di raccogliere gravi elementi di colpevolezza a carico dei tre responsabili delle rapine.

Proprio la meticolosa analisi delle immagini di video sorveglianza, ha consentito l’acquisizione di un quadro indiziario di assoluta gravità, utile altresì alla ricostruzione dei fatti, nonostante si sostituissero tra loro nei ruoli ricoperti nelle rapine.

Nel corso delle indagini sono stati recuperati gli abiti e il ciclomotore utilizzati dai tre rapinatori per perpetrare le rapine.

Il video:

(Visualizzazioni 753, di cui 1 oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.