Il punto su Orleg Merkaj, l’albanese con l’accento del Nord

Arrivato in Italia all’età di 8 anni si trasferisce subito a Torino assieme alla sua famiglia dove inizia a giocare a calcio con i suoi coetanei fino all’età di 10 anni, coltivando il sogno di diventare un giorno un professionista. A 16 anni viene chiamato nelle giovanili della Sampdoria, quindi nella squadra Primavera che gli consente di mettere in mostra le sue doti di attaccante.

Non essendo ancora in possesso della cittadinanza italiana, che arriva solo nel 2018, viene ceduto temporaneamente in prestito al Tuttocuoio in Lega Pro per poi passare in D dove le regole legate al tesseramento degli extra-comunitari sono meno ferree.

Giunge alla corte di Zeman da un campionato eccellente disputato con la maglia del Bra in cui ha segnato 18 reti, di cui tre decisive. 5 rigori realizzati e 1 sola ammonizione in 37 gare giocate.

Con il Foggia inizia la sua avventura. E che il suo sogno si realizzi per davvero…

(Visualizzazioni 180, di cui 1 oggi)