Business e giovani : la Lega Pro virtuale con eSerieC

Innovazione e comprensione. La Lega Pro continua nella sua capillare trasformazione, andando incontro alle nuove sfide dello sport di oggi e di domani. Attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale, la Lega Pro ha dichiarato di aver lanciato il suo nuovo brand: eSerieC. Una nuova frontiera dello sport, in tal caso del calcio, con l’obiettivo di rispondere alle attuali esigenze del mercato odierno. 

Una scelta che, lo stesso presidente Lega Pro Francesco Ghirelli, ha commentato così:“Il mercato degli eSports —riporta il comunicato — è in forte espansione e la nostra Lega deve saper cogliere nuove opportunità di sviluppo e di innovazione. Il brand eSerie C nasce con l’obiettivo, da un lato, di dare visibilità e nuove possibilità di business ai nostri club, dall’altro di andare incontro a nuovi modi di fruizione dello sport da parte del pubblico più giovane.”

Analisi del mercato e comprensione dei bisogni delle nuove generazioni. Un binomio da sempre cardine dello sport in generale, ma che oggi affronta una sfida diversa dal passato. Il videogaming  è il nuovo occhio dei giovani. Una finestra aperta su una realtà in continuo mutamento. Da qui, la consequenziale rapida espansione di un settore differente e sempre più affollato. Il passo in avanti della Lega Pro è una risposta ad una domanda che ha creato non poche contraddizioni. È cambiata la definizione di sport? Un dibattito che ha chiamato in causa tanti punti di vista e ben lontano da una conclusione.

Ma bisogna prendere in considerazione, un elemento chiaro e incontrovertibile. Oggi più che mai c’è un processo di cambiamento, un riassetto generale di nuove visioni. Il ché non offre una risposta esaustiva sul tema, ma delinea ancora una volta, la forza trascinante dello sport in ogni sua forma. In questa avventura, la Lega Pro ha voluto affiancarsi a due partner di livello: la Commissione eSports di A.I.A.S. e eSports Academy.

Un duo con compiti ed obiettivi diversi, ma uniti nella strutturazione di un mondo sempre più grande. “La Commissione eSports di A.I.A.S. — continua il comunicato — supporterà Lega Pro e i club nelle continue evoluzioni delle dinamiche legali degli eSports. ESports Academy, con il suo fondatore Mattia Guarracino, si occuperà invece dell’organizzazione dei tornei ufficiali della eSerieC, fissando sin da subito standard elevati e concorrenziali.”

Un doppio sguardo che aiuterà la Lega Pro, in un lungo processo di crescita ancora sconosciuto ai molti. In tal senso, le dichiarazioni dei due partner sono eloquenti. “La partnership con Lega Pro — afferma l’Avv. Alessandro Coni, fondatore della Commissione eSports A.I.A.S. e Segretario Nazionale A.I.A.S. — conferma l’importanza della formazione e delle professionalità legali anche nel mondo del videogaming competitivo il cui consolidamento passa necessariamente per la tutela a 360° delle realtà sportive che investono e si attivano in questo ambito. È inoltre un attestato di stima che Lega Pro abbia scelto gli Avv. Domenico Filosa e Francesco Cerotto come referenti per gli aspetti legali nel mercato degli Esports. 

Anche la sinergia con Esports Academy va nella direzione di supportare la crescita del settore dal punto di vista scientifico e professionale, l’auspicio è quello di far emergere nuove opportunità di business e figure tecniche che sappiano cogliere le impellenti sfide del mercato.”

Infine, non sono mancate le parole di Mattia Guarracino, fondatore di eSports Academy. “Dopo la eSuperCup è un piacere per eSports Academy collaborare nuovamente con la Lega Pro. Quest’ultima attività ha l’obiettivo comune di rendere la diffusione degli eSports capillare in tutto il territorio italiano e solo la Serie C con le sue 60 squadre sparse in tutta Italia ha il potere di farlo. Non vediamo l’ora di cominciare questa nuova avventura!” Insomma, una nuova sfida per uno sport in continuo cambiamento.

Fonte immagine: www.lega-pro.com

(Visualizzazioni 61, di cui 1 oggi)