XIII edizione Concorso Nazionale Musicale Giordano, si parte mercoledì

Al via il 13° Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano”, prestigioso contest che si svolgerà a Foggia, al Teatro del Fuoco, mercoledì 5 e giovedì 6 maggio prossimi (con un’appendice solo online nei giorni 8 e 9 per la sezione “Solisti”).

Grande attesa per l’arrivo degli artisti che faranno parte delle varie commissioni e giurie delle tre sezioni in cui quest’anno si articola il contest che, nonostante l’incertezza causata dalla pandemia, ha comunque raggiunto numeri record, anche se, nel rispetto delle norme anti-Covid, la manifestazione si svolgerà in diretta streaming, senza pubblico e seguendo i protocolli stabiliti.

L’eliminazione in questa edizione di due sezioni, che comprendono cori, ensemble e orchestre, al fine di garantire il rispetto delle disposizioni anti-contagio, ha certamente abbassato il numero complessivo dei partecipanti, ma abbiamo constatato con meraviglia che le altre hanno registrato numeri molto alti, con presenze da tutta Italia e dall’estero: New York, Miami e Svizzera”, spiegano il direttore artistico Lorenzo Ciuffreda e il presidente del Concorso Giordano, Gianni Cuciniello.

Sono oltre 60 i concorrenti che si esibiranno live per la giuria presieduta da Maxx Furian, considerato uno dei giganti della batteria dell’era moderna, con collaborazioni con big di fama internazionale della musica jazz e pop, tra cui Laura Pausini, Nek, 883, Max Pezzali, Franco Battiato, Patty Pravo, Fabio Concato e Ornella Vanoni.

Mercoledì prossimo, al Teatro del Fuoco (Vico Cutino), i concorrenti suoneranno davanti a Furian, ai maestri Cuciniello, Ciuffreda e a al grande concertista Claudio Santangelo, nipote del noto Clementino a cui è intitolato il Premio Santangelo.

Oltre 200, invece, i “Solisti” che hanno inviato la loro performance online che sarà esaminata in diretta streaming dalla Commissione “Classica” composta dal violinista Orazio Sarcina, dal clarinettista Pino Lentini, dal pianista Luigi Fracasso e dagli organizzatori. I vincitori saranno proclamati in diretta la sera del 9 maggio, al termine dello scrutinio offline, mentre i premi saranno consegnati in occasione del concerto estivo.

I candidati alla preselezione del Talent Voice, fanno sapere gli organizzatori del concorso, “erano 169 e tutte le video performance sono state giudicate dalla Commissione formata dal soprano Veronica Granatiero, dal vocal coach Matteo Ratti”.

Solo in 49 avranno accesso alla finale che si svolgerà giovedì 6 maggio, sempre al Teatro del Fuoco, per farsi ascoltare dal vivo dalla giuria presieduta da Red Canzian, affiancato da Fanya Di Croce, cantautrice e ideatrice del contest “Promuovi la tua musica”, da Michela Olivieri, direttore artistico del concorso nazionale canoro “Borgo in Canto”, e da Ciuffreda e Cuciniello.

I vincitori saranno premiati in serata, al termine delle audizioni. Il “Primo Posto Assoluto” otterrà una borsa di studio di 500 euro, mentre tutti avranno la possibilità di partecipare gratuitamente a una masterclass di canto pop con Silvia Mezzanotte, di incidere un brano del nuovo Cd, “Amore, Guerra e Pace”, prodotto dal Concorso Giordano, e di esibirsi nella stagione concertistica degli Amici della Musica di Foggia. Inoltre, per i migliori interpreti sono previsti il “Premio 10 e lode”, il Premio Promuovi la tua Musica, con promozione su media nazionali e tour italiano, il Premio Borgo in Canto Card che dà accesso a due vincitori alla finale dell’omonimo concorso.

Infine, novità assoluta della tredicesima edizione è l’istituzione dell’importante Premio della Critica intitolato a “Stefano D’Orazio”, concesso dalla moglie Tiziana Giardoni, che quel giorno sarà collegata in diretta con il teatro.

Il Concorso è organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia e il Teatro Umberto Giordano, a cui si aggiungono, quali partner, l’Associazione Amici della Musica di Foggia e il Premio 10 e lode.

Al via il 13° Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano”, prestigioso contest che si svolgerà a Foggia, al Teatro del Fuoco, mercoledì 5 e giovedì 6 maggio prossimi (con un’appendice solo online nei giorni 8 e 9 per la sezione “Solisti”).

Grande attesa per l’arrivo degli artisti che faranno parte delle varie commissioni e giurie delle tre sezioni in cui quest’anno si articola il contest che, nonostante l’incertezza causata dalla pandemia, ha comunque raggiunto numeri record, anche se, nel rispetto delle norme anti-Covid, la manifestazione si svolgerà in diretta streaming, senza pubblico e seguendo i protocolli stabiliti.

L’eliminazione in questa edizione di due sezioni, che comprendono cori, ensemble e orchestre, al fine di garantire il rispetto delle disposizioni anti-contagio, ha certamente abbassato il numero complessivo dei partecipanti, ma abbiamo constatato con meraviglia che le altre hanno registrato numeri molto alti, con presenze da tutta Italia e dall’estero: New York, Miami e Svizzera”, spiegano il direttore artistico Lorenzo Ciuffreda e il presidente del Concorso Giordano, Gianni Cuciniello.

Sono oltre 60 i concorrenti che si esibiranno live per la giuria presieduta da Maxx Furian, considerato uno dei giganti della batteria dell’era moderna, con collaborazioni con big di fama internazionale della musica jazz e pop, tra cui Laura Pausini, Nek, 883, Max Pezzali, Franco Battiato, Patty Pravo, Fabio Concato e Ornella Vanoni.

Mercoledì prossimo, al Teatro del Fuoco (Vico Cutino), i concorrenti suoneranno davanti a Furian, ai maestri Cuciniello, Ciuffreda e a al grande concertista Claudio Santangelo, nipote del noto Clementino a cui è intitolato il Premio Santangelo.

Oltre 200, invece, i “Solisti” che hanno inviato la loro performance online che sarà esaminata in diretta streaming dalla Commissione “Classica” composta dal violinista Orazio Sarcina, dal clarinettista Pino Lentini, dal pianista Luigi Fracasso e dagli organizzatori. I vincitori saranno proclamati in diretta la sera del 9 maggio, al termine dello scrutinio offline, mentre i premi saranno consegnati in occasione del concerto estivo.

I candidati alla preselezione del Talent Voice, fanno sapere gli organizzatori del concorso, “erano 169 e tutte le video performance sono state giudicate dalla Commissione formata dal soprano Veronica Granatiero, dal vocal coach Matteo Ratti”. Solo in 49 avranno accesso alla finale che si svolgerà giovedì 6 maggio, sempre al Teatro del Fuoco, per farsi ascoltare dal vivo dalla giuria presieduta da Red Canzian, affiancato da Fanya Di Croce, cantautrice e ideatrice del contest “Promuovi la tua musica”, da Michela Olivieri, direttore artistico del concorso nazionale canoro “Borgo in Canto”, e da Ciuffreda e Cuciniello.

I vincitori saranno premiati in serata, al termine delle audizioni. Il “Primo Posto Assoluto” otterrà una borsa di studio di 500 euro, mentre tutti avranno la possibilità di partecipare gratuitamente a una masterclass di canto pop con Silvia Mezzanotte, di incidere un brano del nuovo Cd, “Amore, Guerra e Pace”, prodotto dal Concorso Giordano, e di esibirsi nella stagione concertistica degli Amici della Musica di Foggia. Inoltre, per i migliori interpreti sono previsti il “Premio 10 e lode”, il Premio Promuovi la tua Musica, con promozione su media nazionali e tour italiano, il Premio Borgo in Canto Card che dà accesso a due vincitori alla finale dell’omonimo concorso.

Infine, novità assoluta della tredicesima edizione è l’istituzione dell’importante Premio della Critica intitolato a “Stefano D’Orazio”, concesso dalla moglie Tiziana Giardoni, che quel giorno sarà collegata in diretta con il teatro.

Il Concorso è organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia e il Teatro Umberto Giordano, a cui si aggiungono, quali partner, l’Associazione Amici della Musica di Foggia e il Premio 10 e lode.

(Visualizzazioni 26, di cui 1 oggi)