Foggia – Monopoli 1 a 0: Curcio compie una magia ed il sogno playoff è realtà

Serviva un colpo di genio ed è arrivato. Il Foggia batte il Monopoli (1-0) nella sfida di recupero della 34esima giornata di campionato e lo fa con una magia su punizione di Alessio Curcio.

Una sfida importante non solo per riemergere dal brutto momento vissuto (le due sconfitte contro Palermo e Paganese), ma soprattutto per mettere la parola fine alla rincorsa playoff. Con questa vittoria infatti, i rossoneri agguantano la qualificazione alla fase finale della stagione. Le prossime due sfide di campionato contro Juve Stabia e Catania, determineranno il posizionamento finale dei satanelli nella griglia playoff.

Fin dai primi minuti è il Monopoli a spingere sull’acceleratore. I biancoverdi provano ad imporre la loro manovra di gioco, con il Foggia attento nella gestione. È una partita che si sviluppa sull’equilibrio tattico ed il confronto fisico. Al 7’ Dell’agnello subisce un fallo, in uno scontro aereo e nella caduta si infortuna ad una spalla. L’attaccante non riesce a recuperare e viene subito sostituito da D’Andrea al 10’. Poco dopo sono gli ospiti a rendersi pericolosi, con un tiro di Paolucci. La sua conclusione è però debole e centrale: Fumagalli addomestica facilmente il pallone. La partita è pressoché senza emozioni. Al 14’ il Foggia prova uno schema su punizione. Ma il suo sviluppo è poco preciso e lento: Di Jenno è costretto a concludere sotto pressione, con un tiro blando e centrale. Al 25’ il Monopoli prova a portarsi in vantaggio, con un tiro al volo di Zambataro. Il pallone finisce altissimo sulla traversa di Fumagalli. Al 32’ il Foggia risponde con un’azione insidiosa del duo Rocca – Vitale. L’esperto centrocampista, con un pallone tagliato in area, premia l’inserimento del n° 3 rossonero. La difesa biancoverde è brava a chiudere repentinamente, impedendo così un’azione potenzialmente pericolosa. L’ultima emozione del primo tempo, arriva al 44’. I padroni di casa, dopo un’ottima azione palla a terra, concludono in porta con un destro violento di d’Andrea. Il suo tiro da fuori area, viene fermato dall’argine difensivo del Monopoli. Nella ripresa arriva la prima vera occasione del Foggia. Al 46’ Curcio raccoglie un passaggio in area di Rocca. Il bomber riesce a girarsi in un fazzoletto, ma la sua conclusione sfiora il palo di Taliento. Il Monopoli non si fa attendere e risponde subito dopo con una conclusione da fuori area di Viteritti. Il pallone, forte e teso, viene deviato da un Fumagalli volante. Al 50’ i biancoverdi ci riprovano su calcio d’angolo. La deviazione di testa di De Paoli è debole e imprecisa: nessun pericolo per la porta rossonera. La partita continua ad essere in costante equilibrio. Al 67’ Curcio si libera di due avversari, con una giocata da fantasista. Con un passaggio tagliato in area, serve ancora una volta, l’inserimento di Vitale. Il Monopoli è attento e continua a chiudere ogni corridoio. Al 73’ arriva un’altra occasione per i rossoneri. Di Jenno esplode un sinistro da fuori area, ma Taliento è bravo nel deviare il tiro centrale dell’esterno di Marchionni. All’81’ l’azione decisiva. Kalombo, abile nella lettura preventiva, recupera un pallone alto al limite dell’area avversaria: Nicoletti è costretto a commettere fallo. Sulla stessa punizione arriva il vantaggio del Foggia. Curcio conclude a rete, con una traiettoria perfetta: il portiere non può far altro che raccogliere la palla in rete. È il gol che decide la partita. Nei minuti finali, il Monopoli prova ad acciuffare il pareggio e al 90’ ci va vicino. Su un pallone volante, Paolucci colpisce di sinistro, ma la sua conclusione non è precisa e la palla si spegne sul fondo. Al fischio finale, la squadra ha esultato attorno al suo allenatore, per l’obiettivo raggiunto. Una magia di Curcio, ha risolto una partita impigliata nelle trame di un pareggio. Ora è tempo di festeggiare, in attesa delle ultime due sfide di campionato. Le quali potrebbero modificare ulteriormente, il finale di una stagione sorprendente. 

Foggia -Monopoli, ph Mario Marino
(Visualizzazioni 107, di cui 1 oggi)