Le regole della libertà al centro del confronto degli studenti foggiani, si parte lunedì dal Liceo Volta

Comprensione delle differenze culturali, difesa dei diritti umani, organizzazione di iniziative di solidarietà, appartenenza alle comunità, conoscenza dei servizi del territorio: saranno questi i temi che affronteranno gli studenti foggiani in occasione degli appuntamenti dedicati alla educazione alla legalità che si svolgeranno sulle piattaforme interattive dei licei della capitanata.

Si parte lunedì prossimo, dal Liceo Volta, Istituto da sempre impegnato in progetti di grande interesse e richiamo territoriale, promossi e coordinati dal docente e giornalista Damiano Bordasco.

Nel corso degli 11 incontri, i partecipanti saranno stimolati ad affrontare i problemi in qualità di membri di una società globale in cui è necessario assumersi responsabilità.

Una iniziativa promossa dal Centro di Servizi al Volontariato di Foggia, cui hanno aderito tanti studenti e studentesse per sensibilizzare al volontariato e promuovere la crescita della cittadinanza attiva attraverso la conoscenza ravvicinata della realtà del volontariato nel proprio territorio.  

Per il Presidente del CSV (Centro di Servizi al Volontariato), Pasquale Marchese:L’educazione alla legalità e al contrasto delle mafie si basa non solo sulla conoscenza dei valori costituzionali, ma anche sulla consapevolezza dei diritti inalienabili dell’uomo, il nostro obiettivo – continua Marchese – è quello di far comprendere che per costruire una comunità è necessario uscire da una visione individualistica ed entrare in relazione con l’altro, saperlo accogliere”.

Nel corso degli appuntamenti interattivi, cui aderiranno anche altri istituti scolastici del territorio, i ragazzi  saranno stimolati a riflettere sul significato dell’essere cittadini liberi e responsabili e sulle modalità con cui agire per cambiare la quotidianità, incoraggiando il confronto e la condivisione dei punti di vista, nel rispetto della diversità.

“Il tema della valorizzazione delle esperienze delle giovani e dei giovani nel volontariato – chiude la dirigente scolastica del Volta, Gabriella Grillisi configura come una delle priorità per il nostro Liceo. Temi come cittadinanza attiva, partecipazione sociale, sensibilizzazione verso attività solidaristiche, rappresentano proposte di alto valore formativo che, specie se coinvolgono con metodologie partecipative enti, docenti, alunni, genitori, possono produrre effetti di grande rilievo sul piano della formazione di ciascuna persona umana”.

(Visualizzazioni 60, di cui 1 oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.