Campagna vaccinale, arriva l’aiuto dei Medici di Medicina Generale

Da oggi a Foggia è previsto il coinvolgimento dei Medici di Medicina Generale nella campagna vaccinale anti COVID di tutta la provincia.

Una collaborazione determinante per la vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili e i pazienti a domicilio.

Ieri, fa sapere la Asl di Foggia, sono state consegnate ai Medici di Medicina Generale, su tutto il territorio provinciale, 2.748 dosi di vaccino, di cui 1.458 nel comune di Foggia.

Le dosi ritirate dai medici di medicina generale di Foggia serviranno a vaccinare i relativi assistiti estremamente vulnerabili all’interno degli studi medici o a domicilio.

Tenuto conto delle richieste urgenti sollecitate da alcuni medici, la prima parte delle dosi è stata consegnata nel corso della mattinata. Successivamente, scorte più consistenti sono state rese disponibili e ritirate, poi, nel pomeriggio, da tutti i medici che ne avevano fatto richiesta.

Si aggiungeranno, inoltre, altre 600 dosi che i medici di medicina generale si sono impegnati a ritirare e a somministrare nel fine settimana ai propri assistiti nell’hub allestito presso l’Ordine dei Medici di Foggia.

Il Direttore Generale Piazzolla fa sapere di “auspicare una rilevante partecipazione alla campagna vaccinale dei medici di medicina generale perchè diventi sempre più significativa sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo in quanto la loro presenza capillare sul territorio garantisce la prossimità delle somministrazioni, soprattutto alle categorie svantaggiate e fragili”.

Ci si aspetta, nel corso dei prossimi giorni, che la media complessiva giornaliera dei vaccinati in provincia di Foggia raggiunga numeri ancor più elevati, in modo da accelerare la vaccinazione di massa di tutta la popolazione.

(Visualizzazioni 135, di cui 1 oggi)

3 commenti

  1. Buonasera, mi chiamo Valeria Gennaro e sono di Foggia. I miei genitori hanno 78 e 75 anni, non fanno ancora il vaccino perché il loro medico di famiglia non ha aderito a fare le prenotazioni per i suoi assistiti, sono entrambi patologici, vi chiedo di aiutarmi, ditemi voi come posso fare. Vi ringrazio anticipatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.