Palermo – Foggia: probabili formazioni

Alle ore 15, in diretta su Raisport, Palermo e Foggia si incontreranno per dar vita al recupero della trentatreesima giornata, rinviata a causa dell’elevato numero di giocatori positivi al Covid nelle file dei rossoneri.

Nel Palermo mancheranno tre difensori importanti come Accardi (squalificato), Somma e Palazzi, non convocati per via di alcuni problemi fisici.
In avanti Filippi dovrà fare i conti con la pesante assenza di Lorenzo Lucca, che dovrà stare fermo ai box per alcune settimane, nella speranza di tornare arruolabile per la bagarre playoff.
Il Palermo dovrebbe scendere in campo con Pelagotti tra i pali, terzetto difensivo costituito da Marconi, Peretti (in vantaggio su Lancini) e Marong, che durante l’esordio in prima squadra contro la Vibonese ha ben impressionato.
A centrocampo Luperini dovrebbe essere affiancato dal dinamico Odjer, con l’esperto De Rose pronto a subentrare, sulla fascia destra confermato Almici, così come a sinistra troverà spazio il più offensivo Valente.
Il reparto avanzato dovrebbe vedere Floriano e Kanoute a supporto di Rauti, con Santana e Saraniti che potrebbero inizialmente partire dalla panchina.

Marchionni (che causa squalifica sarà sostituito in panchina da Cau) non potrà contare sull’apporto di Germinio, Del Prete, Cardamone, Iurato, Morrone, Garofalo e D’Andrea, ancora indisponibili e bisognerà valutare fino all’ultimo minuto la condizione fisica dei giocatori da poco negativizzati, che hanno potuto allenarsi col gruppo squadra solo per pochi giorni.
Davanti a Fumagalli dovrebbero giocare Anelli, Gavazzi e Galeotafiore o eventualmente potrebbe essere utilizzato Agostinone come esterno del terzetto.
A centrocampo scelte quasi obbligate: il perno centrale dovrebbe essere Salvi, coadiuvato da Rocca e Vitale, con le fasce presidiate da Kalombo e Di Jenno, rispettivamente a destra e a sinistra.
In avanti Curcio a supporto della punta che dovrebbe essere Dell’Agnello, anche se il serrato ballottaggio potrebbe vedere vincitore Balde, che sarà comunque chiamato a disputare una porzione di gara.

La scelta del terminale offensivo darà qualche indicazione in più sull’approccio che il Foggia avrà con la gara: con l’utilizzo di Dell’Agnello sarebbe presumibile un baricentro più alto, per arrivare in area sfruttando i cross dalle fasce mentre l’impiego di Balde lascerebbe presagire ad un atteggiamento più attendistico, per sfruttare il fraseggio centrale e le ripartenze, nelle quali l’attaccante scuola Samp potrebbe rendersi pericoloso.

PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Marconi, Peretti (Lancini), Marong; Almici, Odjer (De Rose), Luperini, Valente; Kanoute (Santana), Floriano; Rauti

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Gavazzi, Galeotafiore; Kalombo, Rocca, Salvi, Vitale, Di Jenno; Curcio, Dell’Agnello (Balde)

(Visualizzazioni 139, di cui 1 oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.