Boom di richieste per la campagna vaccinale

Picco di traffico sul sito della Regione Puglia che dal primo pomeriggio di oggi ha attivato la prenotazione degli appuntamenti per la campagna vaccinale delle persone dai 60 ai 79 anni d’età e la somministrazione del vaccino in ordine di anzianità.

Le prenotazioni sono giunte copiose sul portale tanto da mandare letteralmente in tilt la piattaforma regionale dedicata lapugliativaccina.regione.puglia.it, presa d’assalto dagli utenti pugliesi.

Oltre alle prenotazioni online – che avvengono mediante la compilazione di un modulo e di un promemoria con data e luogo della vaccinazione – sarà possibile prenotarsi chiamando al numero verde 800.71.39.31 (dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20) o recandosi presso le farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.

Le vaccinazioni partiranno dal prossimo 12 aprile e saranno fissate nell’hub più vicino alla residenza del cittadino, mentre è già programmato un fitto calendario di appuntamenti per l’avvio delle vaccinazioni da somministrare alle persone ritenute fragili perché particolarmente esposte al contagio ed al rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19, a causa di un danno d’organo preesistente, per una malattia rara, per una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 o per grave disabilità (fisica, sensoriale, intellettiva, psichica).

 Le persone in condizioni di fragilità seguono un percorso dedicato e attendono la chiamata da parte di un medico o del centro specialistico di cura se sono estremamente vulnerabili.

Oggi dal Riuniti di Foggia sono arrivate le prime immagini della campagna vaccinale per i soggetti estremamente vulnerabili, come i pazienti in trattamento dialitico (emodialisi e dialisi peritoneale), i pazienti portatori di trapianto renale ed epatico o candidati al trapianto, talassemici ed oncoematologici.

Si tratta, in particolare, di pazienti in trattamento dialitico di Foggia e di Lucera che riceveranno il vaccino presso i rispettivi centri dialisi, mentre le altre categorie fragili saranno immunizzate direttamente negli ambulatori vaccinali della U.O.C. di Igiene dell’Ospedale Colonello D’Avanzo.

Un passaggio importante nel contrasto alla pandemia – ha dichiarato il Commissario Straordinario del Policlinico Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli. “Saranno vaccinati più di 600 pazienti. L’operazione è una tangibile testimonianza dell’integrazione tra le varie strutture e rappresenta soprattutto l’estrema attenzione del Policlinico Riuniti ai pazienti più vulnerabili”. L’organizzazione della campagna vaccinale per i trapiantati o dializzati, che in Puglia conta oltre 4mila pazienti, è partita da Bari la settimana scorsa e proseguirà con Lecce e Taranto.

“Un momento importante, stiamo procedendo cercando di distribuire tutti i vaccini che arrivano, se avessimo più vaccini potremmo fare di più”, spiega l’assessore alla Sanità Lopalco.

La distribuzione dei vaccini arriverà nel minore tempo possibile fa sapere il governatore pugliese Emiliano che aggiunge “Via via verranno sbloccate anche le altre fasce di età in base alla disponibilità dei vaccini che avremo da Roma”.

(Visualizzazioni 103, di cui 1 oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.